Perla

PENELOPE 46
Penelope — foto di Claudio Rancati

Eppure ogni uomo uccide ciò che egli ama ,
e tutti lo sappiamo:
gli uni uccidono con uno sguardo di odio,
gli altri con delle parole carezzevoli,
il vigliacco con un bacio,
l’eroe con una spada!

 

Gli uni uccidono il loro amore, quando sono ancora giovani,
gli altri quando sono gia vecchi,
certuni lo strangolano con le mani del desiderio,
certi altri con le mani dell’oro,
i migliori si servono d’un coltello, affinchè
i cadaveri più presto si gelino.

Si ama eccessivamente o troppo poco,
l’amore si vende o si compra,
talvolta si compie il delitto con infinite lacrime,
tal’altra senza un sospiro,
perchè ognuno di noi uccide ciò che ama
eppure non è costretto a morirne.

da “The Ballad Of Reading Gaol”
di Oscar Wilde

Spogliati.

Dettaglio
Dettaglio – foto di Maria Cutugno

Spogliati tutta,
mostrami serena
le rughe
le piaghe,
non temere
sono come te
ferito
spaventato dalla vita.
Strappa con rabbia
i veli orientali adornanti
quelle maschere di ghiaccio
che occultano lividi,
mostrati fiera
nei tuoi lineamenti.
Quando sarai spoglia,
come un albero d’autunno
e solo quando sarai nuda
indifesa come un neonato,
ti mostrerò le mie ricchezze
custodite in un forziere
di vetro sottile.
Ti donerò sincero
la mia fragilità
le mie insicurezze
le paure ancestrali
le impurità nascoste,
ti porgerò poi,
in un vassoio
di rose bianche,
la verginità della mia anima

Ernesto Guevara de la Serna

S’inonda il cuore

S’inonda il cuore di leggero e morbido velluto 
sul quale poggiare il capo stanco.

S’apre al mondo lo sguardo

che riflette il candore di una maschera.

S’ allerta l’anima nel sentire

il suono di una voce.

S’inonda il cuore di leggero tremore

felice e sereno si lascia accarezzare dallo Zefiro primaverile

e cavalca l’impeto di Xanto e Balio.

Nulla lo ferma.
 

Maria Cutugno.