A lei

Canterai alla luna

Le tue malinconie lontane e

viva arderai nel mio cuore.

Canterai di ardori spenti dalla

pioggia che cade copiosa.

E tu come lava imperiosa ti trasformi in passione.

Canterai di quelle rose rosse

che punsero il cuore tuo fragile tanto da provocar stupor dell’anima e dolor della mente.

Canterai come solitario usignolo

le note di un amore incantato e poi spento.

Era un’inutile astenia.

Tu canterai.

M CutugnoVariaMente Mailò (foto di scena)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...